Chutney di mele

Una composta agrodolce piccante grazie allo zenzero e dolce come solo le mele possono essere. In pratica, la combinazione perfetta per esaltare il sapore dei formaggi a pasta dura e semi dura, ma anche da accompagnare alla carne di maiale. Ne esistono infinite versioni, nella mia ho usato i chiodi di garofano e moderato la quantità sia di cipolle che di aceto, per ottenere un chutney piccantino, intenso ma gradevole e in qualche modo "leggero".

Come le normali marmellate, può essere conservata per mesi dopo una adeguata sterilizzazione, in barattoli di vetro ben sigillati e bolliti in acqua per 15-20 minuti.

Ingredienti

500 g di mele già pulite e tagliate a tocchetti

250 g di cipolle dorate pulite

150 ml di aceto di vino bianco

250 g di zucchero di canna

40 g di zenzero pelato e tagliato a bastoncini

Chiodi di garofano

Sale



Procedimento

In una pentola ampia antiaderente, metti le mele con le cipolle precedentemente affettate sottili. Aggiungi lo zucchero, lo zenzero e 4-5 chiodi di garofano.


Lascia insaporire per una mezz’oretta, poi inizia la cottura a fiamma bassissima, mescolando di tanto in tanto. Dopo 30 minuti, quando la frutta sarà già abbastanza disfatta, aggiungi l’aceto e un pizzico di sale. Alza la fiamma e fai sobbollire dolcemente per altri 30 minuti, fino a ottenere la consistenza di una marmellata.


Lascia raffreddare completamente prima di servire.


La marmellata si conserva sigillata in frigo per una settimana. In alternativa, puoi riempire dei vasetti di vetro e procedere con la sterilizzazione come per le normali conserve.