Costolette di agnello impanate al forno



Da buona abruzzese, adoro la carne d’agnello (parente della pecora impiegata negli arrosticini – ma questa è un’altra storia!) e soprattutto i piccoli tagli, come le costolette: adattissime per le cotture veloci, fanno fare bella figura in un pranzo con ospiti, e sono anche piuttosto magre ma succose e saporite. Questa è un'idea alternativa e alleggerita rispetto alla classica versione impanata e fritta. Raccomandata per una cena a due, o per far bella figura con la suocera, o come piccolo secondo all’interno di un menu importante con più portate.


Ingredienti per 4 persone

8 costolette piccole di agnello spesse 2 cm (o un carrè di circa 700 g da cui poi ricavare le singole costolette)

2 fette di pancarrè integrale

Un ciuffo di menta

Un ciuffo di prezzemolo

Un limone bio

Olio evo


Prepara la panatura tritando grossolanamente in un mixer il pancarrè, la buccia grattugiata del limone, le foglie di menta e prezzemolo, e 1 cucchiaio di olio fino a ottenere un impasto a briciole ben mescolato.


Trasferisci il trito in un piatto fondo.


Sala leggermente le costolette e passale nell’impanatura su tutti i lati, premendo bene con le mani e ripetendo eventualmente l’operazione un paio di volte fino a quando sono tutte ricoperte.


Disponile in una teglia rivestita con carta da forno, cospargi con poco olio e cuoci a 180°C per 15 minuti. Girale a metà cottura così da farle dorare su entrambi i lati.


La carne (che deve rimanere rosata al cuore) è pronta quando, facendo pressione con un polpastrello, rimane morbida all’interno.