Crostata di marmellata d’uva, cacao e mandorle

La crostata di marmellata d'uva è un grande classico abruzzese, una delle merende più comuni che le nonne offrono ancora oggi ai propri nipoti. Due caratteristiche, fra le tante versioni: l'olio di oliva extra vergine, presente d'altronde nella maggior parte dei dolci della regione; la "scrucchiata", marmellata d'uva Montepulciano, ricavata spremendo a mano i chicci per eliminare i semini interni. Insomma, una marmellata che richiede tempo e dedizione, dal colore blu scuro e un sapore tutto particolare. Le mandorle e il cacao rendono questa crostata ricca, mentre i tuorli e l'olio generoso dell'impasto donano croccantezza e consistenza. Conservata sotto una campana di vetro, si mantiene buonissima per giorni, e numerose merende!




Ingredienti

Per la pasta frolla

280 g di farina 00

4 tuorli

70 g di olio extra vergine di oliva

Scorza grattugiata di un limone non trattato

Un pizzico di sale


Per il ripieno

250 g di marmellata d’uva

Un cucchiaio colmo di cacao amaro

40 g di mandorle spellate e tritate


Procedimento

Per la frolla, impasta in una ciotola la farina con le uova, l’olio, i tuorli, il limone grattugiato e un pizzico di sale. Rivesti il panetto ottenuto con pellicola trasparente e fai riposare in frigorifero per un paio d’ore.


In una ciotola, mescola la marmellata con il cacao in polvere e le mandorle tritate.


Riprendi la pasta dal frigo e stendine 3/4 con il matterello su un piano infarinato, allo spessore di 3 mm.


Rivesti una tortiera dai bordi bassi con il cerchio di frolla ottenuto, quindi riempi con la marmellata.


Con l’impasto rimasto, ricava a piacere i decori con cui ricoprire la crostata.


Cuoci nel forno statico già caldo a 170° C per 20-25 minuti, fino a quando la crostata è leggermente dorata.

Fai raffreddare e cospargi a piacere con zucchero a velo prima di servire.