Gluhwein di Norimberga

Se mai un giorno lascerò Norimberga, il ricordo più forte di questa città sarà sempre legato al periodo natalizio e ai famosissimi mercatini di Natale. Il freddo in questo periodo è pungente, ma il richiamo dell’atmosfera di festa è fortissimo: con un bicchiere di gluhwein e i deliziosi lebkuchen, tutti ma proprio tutti, turisti e non, dai più piccoli ai più anziani, passeggiano per il centro della città investita di un’aura quasi magica. Per preparare i lebkuchen in casa, aspetterò ancora un po’ - quelli confezionati artigianalmente nelle biscotterie della città sono troppo buoni e perfetti per provare a replicarli - mentre per il gluhwein la questione è molto più semplice! Questa è la ricetta con le dosi di spezie e zucchero calibrate secondo il mio gusto, e comunque molto simile al vino servito per strada nei banchetti sparsi per la città.



Ingredienti

1 litro di vino rosso corposo di ottima qualità (tipo schiava)

3 stecche di cannella

4-5 chiodi di garofano

3 bacche di cardamomo

5 cm di radice di zenzero pelato e tagliato a fettine

Un’arancia non trattata

Noce moscata

75 g di zucchero di canna



Procedimento

Ricava la buccia dall’arancia separandola da polpa e pellicine bianche. Versa il vino in una casseruola ampia insieme a tutti gli aromi, lo zucchero e alla scorza d’arancia. Fai scaldare il vino a fuoco basso per 30-45 minuti, facendo attenzione a non superare mai la temperatura di 70°C (non deve mai bollire!).


Servi il gluhwein ben caldo accompagnando a piacere con altre fettine di arancia, stecche di cannella e soprattutto con i lebkuchen, i golosissimi biscotti speziati tipici di Norimberga.