I biscotti da colazione della signora Olga

Le cose che ricordo di più della signora Olga sono l’eleganza e un trucco impeccabile che difficilmente, a una certa età, si riesce a portare come faceva lei. E poi c’è la ricetta passata a mia mamma dei suoi biscotti – davvero biscotti, perché vengono infornati due volte – divenuti un pilastro della colazione di casa mia. A rotazione, ci possono essere ciambellone, fette biscottate, crostata, ma i biscotti della signora Olga non mancano mai. Sono leggeri, si mantengono a lungo, si inzuppano nel latte che è una meraviglia e diventano ancora più golosi con l’aggiunta di un velo di marmellata sopra.



Ingredienti

300 g di farina integrale

200 g di farina per dolci

200 g di zucchero di canna

Scorza di un limone bio

2 uova

1?2 bicchiere di latte

½ bicchiere di olio evo

1 bustina di lievito per dolci

Aroma alla vaniglia


Procedimento

In una ciotola ampia raccogli farina, lievito, un pizzico di sale, zucchero scorza di limone e aroma di vaniglia (liquida, un cucchiaino o una bustina di vanillina).


Mescola, poi unisci uova, latte e olio poco alla volta lavorando l’impasto con le mani fino a quando diventa omogeneo e compatto.


Dividi la massa in 3 parti e con ognuna forma dei “filoni”. Disponili ben distanziati su una teglia rivestita di carta da forno e cuoci a 170° in forno ventilato per 25 minuti. Estrai la placca e fai raffreddare completamente i filoni.


Con un coltello a seghetto, taglia i filoni a fette dello spessore di circa 1,5 cm e inforna di nuovo a 170°C per 4-5 minuti, fino a quando la superficie dei biscotti risulta dorata.


I filoni devono essere freddi altrimenti si sbriciolano al momento del taglio.