Marmellata di prugne al vino rosso e spezie

L’ho provata qualche anno fa e non la lascio più. Ogni settembre è il mio appuntamento fisso. Una ricetta diversa dalla versione classica della marmellata che, con poche e azzeccatissime aggiunte, acquista un colore e un sapore caldi, avvolgenti. Perfetta per scaldare i primi freddi autunnali, ancora più deliziosa da gustare come coccola nel periodo delle feste (si, mancano appena due mesi!) o anche per farcire una crostata speciale. Il vino e le spezie che si usano per profumarla in cottura sono gli stessi del vin brulè. Sarà proprio per questo che una marmellata così non può che essere associata a momenti golosi di festa e in compagnia! La ricetta è de La Cucina Italiana, fonte inesauribile di preparazioni che sono semplicemente una certezza.



Ingredienti

Dosi x 6 vasetti da 250 ml l’uno 3 kg di prugne viola mature 900 g di zucchero di canna 600 g di vino rosso fermo 60 g di zenzero fresco pelato Chiodi di garofano Cannella in stecche


Procedimento Lava le prugne, rimuovi il nocciolo e tagliale a pezzetti direttamente nella pentola dove cuoceranno. Aggiungi zucchero, 8 chiodi di garofano, 2 stecche di cannella e lo zenzero tagliato a pezzetti (abbastanza grandi da riuscire a rimuoverli a cottura ultimata). Fai riposare così per 1 ora mescolando per due volte.

Metti sul fuoco e porta a bollore. Dopo 15-20' versa il vino. Fai sobbollire finché non si addensa, per circa 1 ora. Elimina cannella, chiodi di garofano e zenzero e fai intiepidire. Versa la marmellata nei vasetti, rimanendo 1 cm sotto il bordo.


Chiudi bene e sterilizza in una pentola con abbondante acqua in ebollizione (15 minuti dal bollore). Per evitare che i vasetti possano urtarsi durante la cottura, fodera la pentola con un canovaccio e ripiegalo intorno ai vasetti stessi. Con la bollitura le marmellate si conservano fino a 12 mesi.