Pollo arrosto agli agrumi e marsala

Prendete un bel polletto possibilmente di allevamento biologico, alimentato con mais e granaglie, e che abbia razzolato per benino all’aperto. Serve poco per renderlo gustoso: qualche erba aromatica, e un'aggiunta di liquido per mantenere le carni morbide durante la cottura. Agrumi e marsala hanno dato al mio pollo un bel saporino, un ottimo profumo e una deliziosa salsa densa e agrumata per accompagnare le patate. Il petto avanzato, è diventato il pranzo del giorno successivo in insalata con radicchio, iceberg e qualche goccia di fondo di cottura messo da parte. Per cuocerlo, niente fretta: tempi lunghi e temperatura media con l’accortezza di coprire il tegame per la prima ora – ora e mezza circa, per evitare che secchio troppo.


Ingredienti per 4 persone

Un pollo da allevamento biologico di 1,3 kg circa

Due arance

Un limone

Un lime

½ bicchiere di marsala secco

Timo limonato e rosmarino

½ cucchiaino di sale

Olio evo

Procedimento

Ricava il succo e la scorza da una delle due arance. Affetta il resto degli agrumi. Elimina dal pollo l’eccesso di grasso, quindi cospargilo internamente e esternamente con un ½ cucchiaino di sale miscelato con la scorza di arancia grattugiata e un cucchiaio di olio, massaggiando bene.


In una teglia o casseruola da forno, rivesti il fondo con un foglio di carta oleata. Sistema le fettine di agrumi, poi sopra il pollo e qualche rametto di timo limonato e rosmarino. Cospargi il pollo con il marsala e cuoci in forno ventilato a 190°C per due ore, coprendo con un coperchio o sigillando con un foglio di stagnola.


Spennella di tanto in tanto il pollo con il fondo di cottura che si è formato. Dopo un’ora e mezza, elimina la carta stagnola e termina la cottura per far dorare bene il pollo in superficie.


Fai riposare qualche minuto prima di servire, accompagnando con il sughetto e a piacere patate arrosto.