Spaghetti alla bottarga con pesto di menta e pistacchi

Pistacchi, menta e bottarga: ovvero, come lasciarsi conquistare da un primo semplice e velocissimo. La bottarga infatti non richiede cottura ma solo di essere scaldata e insaporita nel fondo in cui saltare la pasta, prima di condirla con il ricco e profumato pesto di pistacchi e menta. Il tocco in più, qualche fiorellino edibile da aggiungere alla fine prima di servire in tavola.



Ingredienti x 4 persone

360 g di spaghetti

60 g di bottarga di tonno

2 rametti di menta fresca

Un peperoncino dolce essiccato

40 g di pistacchi sgusciati e tostati (più altri per completare)

Sale e olio evo

Germogli di ravanello e fiori eduli per decorare


Procedimento

Lessate la pasta in abbondante acqua leggermente salata. Nel frattempo, tritate finemente al coltello la menta (tenete da parte qualche fogliolina per la decorazione) con i pistacchi. In una padella ampia, scaldate a fuoco basso 4 cucchiai di olio con il peperoncino privato dei semi e tagliato a striscioline fini. Aggiungete metà bottarga grattugiata e fate insaporire, senza far soffriggere.


Scolate gli spaghetti al dente (tenete da parte un po’ di acqua di cottura) e versateli nella padella. Alzate il fuoco e mescolate delicatamente la pasta nell’olio alla bottarga, aggiungendo un mestolino di acqua nel fondo della padella per rendere scivoloso il tutto. Unite il trito di menta e pistacchi e fate insaporire ancora per un minuto.


Versate gli spaghetti nei piatti da portata e completate con la bottarga rimasta grattugiata, qualche pistacchio e la menta, decorando con i germogli di ravanello e qualche fiorellino.