Torta soffice di pesche, ricotta e amaretti

È soffice, senza burro, con poco zucchero, tantissima frutta e una crosticina deliziosa che la rende perfetta da addentare la mattina a colazione. Ho usato le pesche noci per questa ricetta, preparata a inizio estate. Ma siamo oramai alla fine della stagione e la varietà a pasta gialla è anche più adatta, per via della polpa soda ed estremamente zuccherina.



Ingredienti per uno stampo da 22 cm

250 g di farina (di grano o farro raffinato, a piacere)

200 g di ricotta vaccina o formaggio quark

50 ml di olio di girasole o evo leggero

3 uova

4 pesche grandi (pasta gialla o pesche noci), 800 g circa in tutto

150 g di zucchero di canna

1 bustina di lievito in polvere

Una manciata di amaretti


Procedimento

In una planetaria, sbatti le uova con un pizzico di sale e 130 g di zucchero fino a ottenere un impasto soffice e gonfio.


Sempre lavorando, unisci olio, ricotta e due delle quattro pesche, precedentemente sbucciate e ridotte in purea con un mini-pimer.


Setaccia farina e lievito e aggiungi la polvere poco alla volta all’impasto. Rivesti la tortiera con carta forno oppure spruzza con liquido antiaderente.


Versa l’impasto nello stampo, aggiungi le due pesche rimaste tagliate a fettine una accanto all’altra, e cospargi con lo zucchero rimasto e gli amaretti sbriciolati.


Cuoci in forno statico già caldo a 190°C per 45/50 minuti (verifica sempre il grado di cottura dell’impasto con uno stecchino prima di togliere dal forno).


Copri eventualmente con un foglio di alluminio se la superficie della torta inizia a scurirsi troppo, passati i primi 30 minuti di cottura.