Vellutata di cavolo viola, caprino, menta e pistacchi

Questa foto racconta di un povero vegetale come il cavolo che, grazie al suo magico colore viola, si trasforma in un piatto bellissimo, veloce e pure molto buono! Con l'aggiunta di menta e pistacchio, ci fa pure sentire la primavera meno lontana. Leggero, profumato e colorato. Tutto quello di cui si ha bisogno nelle stagioni di passaggio, come adesso che ufficialmente siamo ancora in inverno, e le zuppe calde ci fanno ancora molto piacere. Ma si fa strada anche la necessità di assaporare qualcosa di fresco, e con sentori di "verde" dentro.


Ingredienti per 2 persone

1 piccolo cavolo viola, tagliato a listarelle sottili

600 ml di brodo vegetale

2 caprini freschi (in tutto circa 100 g di formaggio)

2 cucchiai di pistacchi non salati, tostati

Un ciuffo di menta

Pepe rosa


Ptocedimento

Scalda un cucchiaio di olio in una pentola. Aggiungi il cavolo tagliato a listarelle sottili e lascia insaporire a fuoco vivace per 2-3 minuti.


Versa il brodo caldo, abbassa la fiamma e prosegui la cottura a tegame coperto per 20 minuti. Regola di sale, quindi riduci il cavolo in crema con un mini pimer, e tieni da parte al caldo.


In un mixer, riduci a crema i due caprini, aggiungendo 1 cucchiaio di acqua calda e un filo d’olio.


Trita al coltello grossolanamente i pistacchi con 2-3 foglioline di menta. Versa la vellutata di cavolo nelle ciotole da portata e aggiungi qualche cucchiaiata di crema al caprino.


Completa con il trito di pistacchi, una macinata di pepe rosa e a piacere un filo di olio a crudo.