Vellutata di patate viola e gamberoni

Tanto semplice quanto d'effetto: una vellutata dal colore magico, dato dalle incredibili patate viola. Il gusto non differisce granché dalle classiche, ma quel colore finale... fa la differenza almeno per gli occhi! Oltre le patate viola, ci sono altri due ingredienti particolari che si abbinano molto bene sia ai gamberi che alla vellutata: il basilico thailandese, dalle foglie piccoline e un aroma che ricorda il limone, e il sesamo nero tostato.

Ingredienti per 2 persone

250 g di patate viola

10 gamberoni giganti o mazzancolle

Qualche stelo di prezzemolo

Qualche goccia di Worchestersauce

15 ml di brandy o cognac

Basilico thailandese

Semi di sesamo neri tostati

Sale fino e fiocchi di sale



Procedimento

Sguscia i gamberoni, puliscili e tieni da parte le teste. Scalda un cucchiaio di olio in un padellino. Aggiungi le teste dei gamberoni e tostale per qualche minuto, premendo bene con un cucchiaio di legno per far fuoriuscire tutti i succhi. Aggiungi i gambi di prezzemolo, poi 300 ml di acqua calda. Fai sobbollire dolcemente.

Nel frattempo, sbuccia le patate e tagliale a tocchetti. Tuffale in acqua bollente salata e cuocile per 20 minuti circa o fino a quando saranno tenere. Filtra in un colino il fumetto di crostacei ormai pronto.

Scola le patate e versale nel cutter o nel frullatore. Aggiungi 2-3 gocce di salsa Worchestersauce e un mestolo del brodetto di crostacei filtrato. Aziona e frulla fino a ottenere una crema liscia, aggiungendo altro fumetto poco alla volta fino a raggiungere una consistenza vellutata. Tieni da parte al caldo. Scalda un cucchiaio d’olio in un padellino. Aggiungi i gamberoni e cuocili a fiamma viva per 2-3 minuti, sfuma con il cognac e prosegui la cottura per altri 3 minuti. Regola di sale.

Versa nei piatti da portata la crema di patate, aggiungi i gamberoni con il loro sughetto e completa con qualche fogliolina di basilico thailandese, fiocchi di sale e sesamo nero.