Zuppa inglese sbagliata (senza Alchermes)

Che zuppa inglese è, se non c’è l’Alchermes? Beh, è la versione di chi come me ha cercato in lungo e in largo un liquore per dolci apparentemente introvabile qui in Germania. Ma non ho voluto rinunciare a una torta soffice, a strati, classica. Con crema pasticciera e crema al cioccolato. E una pioggia di confettini colorati! Per la bagna, ho usato pochissimo marsala, perché la torta era destinata anche a Viola (che poi non l’ha nemmeno mangiata in verità…). A saperlo prima, avrei abbondato con il Rum! La cosa davvero eccezionale di questa torta è il pan di Spagna: perché anche senza essere imbevuto, è rimasto morbidissimo e bello compatto.



Ingredienti

Per il pan di Spagna

40 g di farina bianca

35 g di fecola di patate

3 uova

75 g di zucchero

Per la crema pasticciera

500 ml di latte

130 g di zucchero

5 tuorli (125 g in tutto circa)

40 g di farina o fecola di patate o amido di riso

Un baccello di vaniglia o un cucchiaino di vaniglia liquida

Scorza di ½ limone (non tritata, 2/3 pezzetti in tutto, solo la parte gialla)

Per la crema al cioccolato

2/3 della crema pasticciera preparata

100 g di cioccolato fondente


Per completare

Confettini colorati


Preparazione

Pan di Spagna

Per il pan di Spagna, monta in una planetaria lo zucchero con i tuorli per almeno 10 minuti, fino a quando le uova saranno bianchissime e il composto molto soffice. Setaccia la farina con la fecola, poi uniscile alle uova montate con una spatola, a più riprese, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.


Rivesti una teglia da forno con il composto e livellalo a uno spessore di 1 cm. Cuoci in forno già caldo a 200°C per 8-10 minuti, fino a quando la superficie sarà leggermente dorata. Fai raffreddare.


Crema pasticciera

Per la crema, come prima cosa fai raffreddare in congelatore una terrina di vetro (quella dove poi dovrai raffreddare il composto una volta cotto).


Ricava i semini dal baccello di vaniglia e mettili in una casseruola con il latte, insieme ai baccelli tagliati. Se usi la vaniglia liquida aggiungila al latte. Unisci le scorze del limone e porta a bollore a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto. In un altro tegame versa i tuorli, con lo zucchero e la farina, mescolando con un frustino fino ad avere una crema.


Quando il latte leverà il bollore, versalo a tre riprese nei tuorli, filtrandolo in un colino e mescolando sempre con la frusta. Riporta la crema sul fuoco basso e mescola di continuo con un cucchiaio di legno fino a quando si sarà addensata.


Trasferiscila quindi nella ciotola tenuta in congelatore. Mescola con un frullino molto velocemente fino a riportare la crema a una temperatura di 50°C, al di sotto del punto di cottura. La crema deve risultare lucida e liscia. Versa 2/3 della crema in un’altra ciotola, copri la bianca a contatto con pellicola trasparente e tieni in frigorifero.


Crema al cioccolato

Spezzetta grossolanamente il cioccolato, mettilo in un pentolino e scioglilo a bagnomaria.

Fai raffreddare leggermente il cioccolato, quindi uniscilo alla crema messa da parte, mescolando per amalgamare il tutto. Se non assembli la torta subito, copri a contatto con pellicola trasparente e riponi in frigorifero.


Assemblaggio torta

Per assemblare la torta, ritaglia il pan di Spagna. Puoi ricavare sia 3/4 rettangoli della grandezza dello stampo che userai, o farli più piccoli e assemblarmi nei vari strati della torta. In una terrina con i bordi alti, disponi uno strato di pan di Spagna, bagnandolo a piacere con il marsala o l’alchermes.


Fai uno strato di crema pasticciera. Continua con uno strato di pan di Spagna imbevuto, poi crema pasticciera, uno di pan di Spagna e infine un ultimo strato di crema al cioccolato. Completa con i confettini colorati, copri con pellicola e fai raffreddare un paio d’ore prima di servire.